Sucralosio: fa male? Ha controindicazioni?

0
(0)
sucralosio

Le ricerche scientifiche declassano i dolcificanti perché ritenuti pericolosi per la nostra salute. Sotto esame questa volta è il dolcificante sucralosio (E955), il cui nome commerciale statunitense è Splenda. Sebbene il suo potere dolcificante è di 600 volte maggiore rispetto allo zucchero, ricerche e studi dell’Istituto Ramazzini di Bologna e del CSPI (Centro pubblico di scienze) di Londra hanno ritenuto Splenda prima un dolcificante da utilizzare con cautela, ma poi da evitare.

Sucralosio: cosa dicono i test

I ricercatori hanno effettuato lunghi studi sui topi; il risultato ha sottolineato come, aumentando il dosaggio del sucralosio, le cavie si ammalavano di leucemia, anche prenatale. Cercando di capire qualcosa di più sullo Splenda, possiamo dire che il sucralosio non è naturale, ma viene brevettato con 3 molecole di cloro e 1 molecola di saccarosio o zucchero. In quanto non naturale il sucralosio non viene metabolizzato correttamente e quindi non contiene calorie. Per questo motivo il sucralosio era considerata l’alternativa migliore per chi soffre di diabete.

Ora il nome sucralosio può risultare nuovo ai nostri orecchi, eppure possiamo trovarlo facilmente, in alcune bevande “light”, in dessert a base di latte, cibi cotti, chewing gum, gelati e snack a basso contenuto di carboidrati. Sembra però da altri studi approfonditi sulla molecola del sucralosio (come ad esempio quella del Journal of Toxicology and Environmental Health dei ricercatori del Duke University Medical Center) che questa possa avere effetti collaterali negativi sui batteri intestinali, che può avere proprietà neurotossiche, e colpisce la risposta insulinica del nostro corpo.

Allargando però lo sguardo sui dolcificanti in generale e fondandoci su ulteriori importanti ricerche del Journal of Yale di biologia e medicina, possiamo dimostrare la correlazione tra il maggior utilizzo di dolcificanti artificiali in alimenti e bevande con il corrispondente aumento di obesità. Quindi per perdere peso non è necessario assumere dolcificanti artificiali, ma cercare di diminuire la voglia di zucchero, magari con esercizio fisico, con l’assunzione di caffè amaro e di verdure che aiuta a ridurre l’appetito per i dolci. Si può aggiungere succo di limone alla normale acqua.

Dati tecnici della molecola

molecola di sucralosio

 

Formula: C12H19Cl3O8
Massa molare: 397,64 g/mol
Densità: 1,69 g/cm³
ID IUPAC: 1,6-Dichloro-1,6-dideoxy-β-D-fructofuranosyl-4-chloro-4-deoxy-α-D-galactopyranoside
Punto di fusione: 125 °C
Solubile in: Acqua

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto 0 / 5. Conto voti: 0

Nessun voto. Vota per primo!

Visto che hai trovato utile il post ...

Seguici sui social!

Ci dispiace che non hai trovato utile il post

Dammi un parere

Come posso migliorarlo?

Prodotti consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy