Sintomi della gravidanza: quali sono? Quando si manifestano?

0
(0)
Test di gravidanza

Il tuo corpo manifesta alcuni nuovi sintomi e ti chiedi se siano dovuti all’inizio di una gravidanza? Se il tuo desiderio è quello di avere un bambino, siamo sicuri che non vedi l’ora di scoprire se finalmente sei in dolce attesa.

Pancia di una donna

I sintomi della gravidanza nelle prime settimane sono dovuti ai cambiamenti che il corpo di ogni futura mamma si prepara ad affrontare. Anche se moltissime donne manifestano gli stessi sintomi, questi si presentano con modalità e tempistiche diverse. Alcune donne infatti, avvertono questi “segnali” già dai primi giorni dopo il concepimento, mentre altre si accorgono di questi cambiamenti dopo mesi o addirittura non li manifestano affatto.

In tutti i casi, sapere quali sono i primissimi sintomi gravidanza ti aiuterà a fare un pò di chiarezza e a capire se ci sono reali possibilità di essere incinta. Non ti resta che metterti comoda e leggere tutto ciò che devi sapere sui primi giorni di gravidanza!

Sintomi gravidanza prima settimana: quali sono?

I sintomi della gravidanza nelle prime settimane possono essere molto simili a quelli che si manifestano durante la sindrome premestruale. Per questo motivo, molte donne non se ne accorgono nemmeno o pensano che siano soltanto i segnali dell’imminente arrivo del ciclo. Altre donne invece, confondono i sintomi della sindrome premestruale con quelli della gravidanza, a causa del loro forte desiderio di avere un bambino. Il desiderio di maternità infatti, può influenzare le percezioni e in alcuni casi, può far credere di essere incinta.

Donna in gravidanza

Sintomi gravidanza primo mese

Vediamo quindi quali sono i sintomi più frequenti all’inizio della gravidanza:

  • Ritardo del ciclo mestruale: quando il ciclo non arriva nei giorni previsti, potrebbe significare che è avvenuto il concepimento. Visto che il ritardo può essere causato anche da stress, farmaci o da un ciclo irregolare, effettuare un test di gravidanza è il metodo più sicuro per capire se sei incinta oppure no.
  • Cambiamenti del seno: A causa della tempesta ormonale dovuta al concepimento, il seno può aumentare di dimensioni e diventare più sensibile. Potresti avvertire anche una tensione dolorosa a livello del seno e dei capezzoli, che spesso diventano più sporgenti e di un colore più scuro.
  • Perdite da impianto: si tratta di piccole perdite di sangue, molto meno abbondanti e meno durature delle mestruazioni. Queste possono presentarsi dopo qualche giorno dal concepimento, a causa dell’attaccamento dell’embrione alle pareti dell’utero.
  • Fame: durante la gravidanza il corpo consuma più energia e questo potrebbe scatenare dei veri e propri attacchi di fame. Ti consigliamo comunque di non consumare quantità esagerate di cibo ma di attenuare i morsi della fame con verdure o frutta fresca.
  • Sensibilità agli odori: molte donne avvertono una maggiore sensibilità agli odori nel primo periodo della gravidanza. Alcuni odori forti come quello del pesce e del caffè, possono diventare sgradevoli e quasi insopportabili.
  • Tensione al basso ventre: è dovuta ai cambiamenti dell’utero che inizia ad aumentare di dimensioni per prepararsi alla gravidanza. Questo può provocare gonfiore addominale, stitichezza e altri disturbi gastrointestinali.
  • Stanchezza: si tratta di uno dei sintomi più comuni durante le prime settimane dopo il concepimento. Alcune normali attività quotidiane, come fare la spesa e camminare, possono diventare molto più faticose. Diverse donne provano anche una sensazione di sonnolenza e un maggior desiderio di dormire.
  • Pollachiuria: lo stimolo più frequente a fare la pipì spesso si manifesta già nelle prime settimane ed è causato dai cambiamenti dell’utero in preparazione alla gravidanza.
  • Nausea: molte donne avvertono una sensazione di malessere e nausea soprattutto durante le ore mattutine.
  • Perdite bianche: le perdite vaginali di colore biancastro possono avvenire nei giorni subito dopo il concepimento. Sono dovute all’ispessimento delle pareti della vagina.
  • Sbalzi d’umore: i cambiamenti ormonali possono favorire la comparsa di sbalzi d’umore e irritabilità. È probabile quindi che la donna si senta più fragile, ansiosa o propensa al pianto.

Come abbiamo detto, questi sono i sintomi più comuni che si manifestano dopo il concepimento. Ricordati però che ogni gravidanza è diversa e diversi sono i sintomi che si possono presentare. Inoltre, non è detto che proverai tutti questi disturbi insieme, ma è probabile che tu ne avverta solo alcuni. In tutti i casi, un test di gravidanza ti permetterà di capire chiaramente se i sintomi che provi sono legati a una gravidanza o meno.

Segnali incinta: dopo quanto tempo?

I tempi in cui si manifestano i sintomi di una gravidanza sono piuttosto soggettivi. Molte donne infatti iniziano a percepire i primi disturbi già dopo qualche giorno dal concepimento, mentre altre non sentono praticamente niente fino alla prima visita ginecologica.

In generale, la maggior parte delle donne si accorge di una possibile gravidanza quando il ciclo mestruale tarda ad arrivare, ovvero 10 giorni circa dopo la fecondazione. Gli altri sintomi invece, si presentano solitamente dopo 3-4 settimane dal concepimento, ovvero verso la quinta-sesta settimana di gestazione.

Capire se sei incinta senza la conferma di un test di gravidanza non è affatto semplice. Come abbiamo visto, i sintomi della gravidanza spesso si confondono con quelli della sindrome premestruale. La tensione al seno, la stanchezza e il gonfiore addominale sono manifestazioni che spesso e volentieri si presentano prima dell’arrivo del ciclo. Tuttavia, se avverti sintomi che normalmente non senti durante la fase premestruale, potresti davvero essere in dolce attesa. Per sfatare ogni dubbio, aspetta qualche giorno dopo la data prevista per l’arrivo del ciclo e acquista un test di gravidanza. In questo modo potrai avere la prova certa che il tuo corpo si sta preparando per una nuova splendida avventura: la gravidanza!

Donna che esegue test di gravidanza

Per eseguire il test nel modo corretto, ti consigliamo di effettuarlo dopo 4-5 giorni di ritardo mestruale. Se il risultato è positivo, è praticamente sicuro che la fecondazione è avvenuta e che la gravidanza ha avuto inizio. Tuttavia, per confermare il risultato, ti suggeriamo di effettuare un prelievo del sangue e di fissare un appuntamento per una visita ginecologica.

Ora che ti abbiamo spiegato quali sono i sintomi di gravidanza nelle prime settimane, non ci resta che farti i nostri più sentiti auguri!

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto 0 / 5. Conto voti: 0

Nessun voto. Vota per primo!

Visto che hai trovato utile il post ...

Seguici sui social!

Ci dispiace che non hai trovato utile il post

Dammi un parere

Come posso migliorarlo?

Prodotti consigliati

3 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Totalcrunch

Negli ultimi anni, sempre più persone hanno deciso di iniziare ad allenarsi tra le mura

Immagine di carbone vegetale

Carbone vegetale

Il carbone vegetale, noto anche come carbone attivo, consiste in una polvere molto fine di

Esempio di macchinario per risonanza magnetica

Risonanza magnetica

Devi sottoporti a una risonanza magnetica ma non sai esattamente cosa aspettarti da questo esame?

Immagine di donna che misura il suo BMI

Calcolo BMI

Oggi è possibile trovare moltissimi siti online che permettono di calcolare il proprio BMI, ovvero

Immagine di carboidrati da ridurre durante la dieta lipolitica

Carboidrati

Ai nostri giorni, sempre più persone decidono di escludere i carboidrati dalla propria dieta alimentare,

Ultimi articoli

Totalcrunch

Negli ultimi anni, sempre più persone hanno deciso di iniziare ad allenarsi tra le mura domestiche. L’allenamento da casa presenta

Immagine di carbone vegetale

Carbone vegetale

Il carbone vegetale, noto anche come carbone attivo, consiste in una polvere molto fine di colore nero, ottenuta dalla combustione

Esempio di macchinario per risonanza magnetica

Risonanza magnetica

Devi sottoporti a una risonanza magnetica ma non sai esattamente cosa aspettarti da questo esame? Allora hai trovato l’articolo giusto

Immagine di donna che misura il suo BMI

Calcolo BMI

Oggi è possibile trovare moltissimi siti online che permettono di calcolare il proprio BMI, ovvero l’indice di massa corporea. Molti

Immagine di carboidrati da ridurre durante la dieta lipolitica

Carboidrati

Ai nostri giorni, sempre più persone decidono di escludere i carboidrati dalla propria dieta alimentare, con l’obiettivo di perdere peso

Privacy Policy Cookie Policy