Regolo ostetrico: Cos’è? Come funziona?

0
(0)
Regolo ostetrico

Sicuramente hai sentito parlare varie volte di regolo ostetrico, ma forse non sai cos’è esattamente e come funziona. Se questo è il tuo caso, non ti devi preoccupare perché non è niente di troppo complicato. Il regolo ostetrico, chiamato anche “ruota della gravidanza“, è uno strumento molto semplice che viene usato dai ginecologi e dalle ostetriche per calcolare la settimana di gravidanza e per stimare di conseguenza la probabile data del parto. Si tratta quindi di uno strumento molto utile per monitorare lo sviluppo del feto, fissare i vari controlli e soprattutto, conoscere il giorno più probabile in cui nascerà il bambino.

Donna incinta

Vediamo ora nel dettaglio com’è fatta la ruota ostetrica e come funziona. Se hai scoperto di essere in dolce attesa o hai in programma una futura gravidanza, conoscere le caratteristiche di questo strumento ti sarà molto utile durante tutti i 9 mesi di gravidanza.

Regolo ostetrico: com’è fatto?

Regolo ostetrico

Questo strumento è composto da due dischi di carta sovrapposti tra loro. Le due ruote sono numerate e unite al centro, in modo da poter girare sia in senso orario che in senso antiorario. Il disco inferiore è quello più grande ed è suddiviso in 12 sezioni, una per ciascun mese dell’anno. Ogni sezione a sua volta è graduata con i giorni del mese.

Il disco superiore invece è quello più piccolo e riporta le 40 settimane di gravidanza, suddivise a loro volta in 3 trimestri. La ruota superiore può indicare anche altre informazioni utili per la futura mamma, come gli esami diagnostici previsti durante la gravidanza e le varie fasi dello sviluppo del feto.

Il medico calcola la data presunta per il parto aggiungendo 9 mesi e una settimana (280 giorni circa) al primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale. In seguito, fa girare il disco inferiore del regolo ostetrico per confermare o meno il calcolo dell’età gestazionale effettuato.

Regolo gravidanza: come funziona?

Come abbiamo detto, il calcolo delle settimane di gravidanza parte dal giorno in cui è comparso il primo flusso mestruale. Il ginecologo inserisce quindi questa data nel regolo ostetrico, posizionando la freccia in corrispondenza del giorno e del mese indicati dalla donna. In questo modo otterrà la data probabile del concepimento, il calcolo delle settimane di gravidanza, il giorno previsto per il parto e le varie scadenze da ricordare, come le visite di controllo.

Ecografie in gravidanza

I dati che servono quindi per eseguire il calcolo ostetrico nel modo corretto sono la data d’inizio dell’ultima mestruazione e la durata della gravidanza, che solitamente è stabilita in un arco di tempo approssimativo di 40 settimane. Ti ricordiamo comunque che il calcolo di questo strumento è indicativo, in quanto ogni gravidanza è diversa e non è possibile calcolare in modo sicuro il giorno esatto del parto. Anche se la gestazione mediamente dura 40 settimane, è possibile che il parto avvenga a partire dalla 38esima settimana fino alla 42esima.

Tuttavia, nelle donne che hanno un ciclo mestruale regolare, questo strumento è in grado di fornire dati abbastanza attendibili in merito alle settimane di gravidanza e alla presunta data del parto.

Regolo ostetrico: a cosa serve?

L’utilizzo di questo strumento permette di stabilire l’età gestazionale in cui si trova la donna e monitorare così lo sviluppo del feto nell’utero. Conoscere i dettagli relativi alla gravidanza è molto importante, in quanto consente di scegliere il miglior piano assistenziale per la futura mamma e per il bambino. Inoltre, la ruota ostetrica è utile per indicare alla donna le scadenze importanti, come i controlli medici previsti durante le varie fasi della gravidanza.

Ogni donna incinta desidera conoscere la presunta data in cui nascerà il suo bambino. Il calcolo ostetrico permette di stabilire la probabile data del concepimento e quella in cui potrebbe avvenire il parto. Conoscere questi dati aiuta la futura mamma a prepararsi al meglio all’evento.

Forse hai appena scoperto di aspettare un bambino oppure hai notato la comparsa di alcuni sintomi che ti fanno pensare di essere incinta. Se hai questo dubbio, ti suggeriamo di leggere il nostro approfondimento sui sintomi della gravidanza nelle prime settimane.

 

Ti auguriamo che il tuo desiderio di diventare mamma diventi presto realtà!

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto 0 / 5. Conto voti: 0

Nessun voto. Vota per primo!

Visto che hai trovato utile il post ...

Seguici sui social!

Ci dispiace che non hai trovato utile il post

Dammi un parere

Come posso migliorarlo?

Prodotti consigliati

1 commento su “Regolo ostetrico: Cos’è? Come funziona?”

  1. Pingback: Calcolo settimane di gravidanza e data presunta del parto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *