Rosacea:lo stress provoca problemi alla nostra pelle

0
(0)
rosacea

Mettiamo sotto la lente di ingrandimento i problemi della pelle che sono causati anche dallo stress. Continuiamo il nostro studio dei problemi della pelle che possono essere causati dallo stress. Non dobbiamo mai dimenticare che la pelle è lo specchio della nostra salute e i problemi cutanei rappresentano sempre qualcosa di più profondo della pelle.

LA ROSACEA

L’acne rosacea è una malattia infiammatoria cronica che colpisce la pelle e, a volte, anche gli occhi. Tra i suoi sintomi si evidenziano rossore, eruzione cutanea e quando la malattia è in fase più avanzata ispessimento della pelle.
Nella maggior parte dei casi l’acne si limita a colpire il viso e, le categorie più a rischio, sembrano essere:

  • Le donne (soprattutto durante la menopausa),
  • Le persone di carnagione chiara,
  • Gli adulti dai 30 ai 60 anni.

Sintomi della rosacea

L’acne rosacea si presenta con diversi sintomi, tra i quali possiamo trovare:

  • Frequente rossore (o vampate di calore) sul viso. Il rossore si concentra nelle zone centrali del volto (fronte, naso, guance e mento). Può essere accompagnato da bruciore e di leggero gonfiore.
  • Piccole linee rosse sottopelle. Queste linee compaiono perché i vasi sanguigni sottopelle si dilatano. La zona della pelle colpita può presentare gonfiore, calore e rossore.
  • Rossore costante e piccoli rigonfiamenti della pelle. Spesso, ma non sempre, questi rigonfiamenti contengono pus (solo in questo caso si può parlare di pustole o brufoli). I rigonfiamenti sulla pelle possono far male.
  • Infiammazione degli occhi e delle palpebre.
  • Gonfiore del naso. In alcune persone (soprattutto uomini), il naso gonfia, diventa rosso e costellato di pustole.
  • Ispessimento della pelle. La rosacea può far ispessire la pelle della fronte, del mento, delle guance o di altre zone.

La rosacea solitamente si sviluppa in quattro fasi:

  • Pre-rosacea: può iniziare con una tendenza ad arrossire facilmente, per poi evolvere in un rossore persistente nella parte centrale del viso. L’arrossamento è il risultato della dilatazione dei vasi sanguigni più vicini alla superficie della pelle.
  • Rosacea vascolare: quando i segni e sintomi peggiorano si può sviluppare la teleangestasia, compaiono piccoli vasi sanguigni sul naso e sulle guance, visibili sulla pelle (come piccole linee rosse). Questa fase è caratterizzata dalla presenza di gonfiore e sensibilità accentuata dell’area interessata.
  • Rosacea infiammatoria: possono comparire papule (piccoli rigonfiamenti rossi) diffuse a tutto il naso, guance, fronte e mento. In questa fase possono apparire anche pustole (rilievi pieni di pus). Nota: la comparsa di questi due sintomi rende l’acne rosacea simile all’acne comune, sebbene le due condizioni siano totalmente diverse e richiedano trattamenti specifici.
  • Rosacea avanzata: la malattia manifesta con più intensità i sintomi precedenti. Aumentano l’arrossamento della pelle ed il numero dei vasi sanguigni visibili. In questa fase, la pelle si può ispessire e determinare il rinofima (le ghiandole sebacee del naso e, talvolta, le guance si gonfiano a causare un accumulo di tessuto sopra ed intorno al naso, che appare bulboso). Quest’ultima condizione è più comune negli uomini e si sviluppa lentamente nel corso degli anni.

Cause della rosacea

Le cause della rosacea devono ancora essere chiarite del tutto, ma è certo che un’alterazione dell’immunità cutanea innata provoca l’infiammazione, e che bisogna controllare i fattori scatenanti.

Cura e terapia

Il trattamento medico della rosacea prevede l’applicazione locale di pomate a base di antibiotici o di isotretinoina. Se il trattamento locale si dimostra inefficace, si ricorre ad antibiotici per via orale.

Cure alternative

Segnalati composti fitoterapici come estratto di semi di pompelmo o unghia di gatto per le loro proprietà antinfiammatorie. Possibile il ricorso a omeopatia, agopuntura e aromaterapia.
Alimentazione
Seguire una dieta equilibrata ricca di verdure crude o poco cotte. L’alcol e le spezie piccanti vanno evitati poiché possono provocare riacutizzazioni della malattia. È importante identificare eventuali intolleranze e Allergie alimentari, che a volte agiscono da cause scatenanti per la comparsa di rosacea.

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto 0 / 5. Conto voti: 0

Nessun voto. Vota per primo!

Visto che hai trovato utile il post ...

Seguici sui social!

Ci dispiace che non hai trovato utile il post

Dammi un parere

Come posso migliorarlo?

Prodotti consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy