IVY PARK: LO SPORTSWEAR SECONDO BEYONCÉ

0
(0)

Preparatevi a essere glemour anche nelle ore che dedicate al fitness! Se poi caricate sul vostro ipod una selezione dei brani di Beyoncé, sarete perfetti per indossare i suoi capi di abbigliamento sportivo. Dal 14 aprile sarà infatti disponibile la collezione primavera/estate 2016 frutto della collaborazione tra la cantante e Philip Green, il magnate di Topshop, gigante della vendita al dettaglio.

Il nome della collezione, Ivy Park, è un omaggio alla figlia della cantante Ivy Blue – nome che ha fatto impazzire la rete per la presunta correlazione con la setta degli Illuminati (sarebbe, dicono, l’acronimo di Illuminati’s Very Youngest, Born Living Under Evil, ovvero “la più giovane degli Illuminati, nata viva dal Male”). La cantante ha invece spiegato che il blu è il colore preferito del marito Jay-Z e al numero 4 in latino (IV), contenuto in IVY, è molto legata, essendo la data di nascita sua e della nonna Tina e il giorno delle nozze con il rapper.
Ma questa è un’altra storia.

La parola «park» si riferisce invece al parco della sua città natale, Houston, ripreso nel video di presentazione durante il quale Beyoncé si allena e racconta, con voce sensuale e comunicativa, la sua esperienza con l’attività fisica da bambina e il legame con quel parco ancora oggi.

La collezione sarà in vendita in 50 mercati, potendo sfruttare la collaborazione con un gruppo che possiede catene di abbigliamento in tutto il globo.
Certo non sono mancati i commenti alla nuova collezione. Emblematica la bagarre sui social nata quando la Lululemon, la linea activewear nota per i suoi pantaloni yoga semi-trasparenti, ha accusato Beyoncé di plagio in un twitt del 31 marzo scrivendo:
“Dicono che l’imitazione sia la più sincera forma di adulazione. Forse Beyoncé è così Crazy in Love con il nostro brand che ha deciso di crearne uno tutto suo”.

Naturalmente i tanti fun hanno difeso la loro beniamina e il post è stato cancellato per mettere a tacere le polemiche.

Dal momento che la cantante aveva dichiarato che nessun marchio sportivo le diceva nulla, probabilmente non aveva visto la collezione di Lululemon…
Sarcasmo a parte, la cantante ha svelato a Elle le sue vere intenzioni: “Ivy Park è stata pensata per stravolgere certe idee considerate tradizionali. Non parla di perfezione, ma di intenzione. è quella l’essenza: celebrare ogni donna e il suo corpo invece di cercare sempre di migliorarsi”.

Accettarsi quindi e prendersi cura di sè: mangiare sano, fare sport e ritagliarsi i propri spazi. Non è egoismo, è amarsi.
“Bisogna ricordare che il mondo ci guarda nello stesso modo in cui noi guardiamo noi stesse”.

 

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto 0 / 5. Conto voti: 0

Nessun voto. Vota per primo!

Visto che hai trovato utile il post ...

Seguici sui social!

Ci dispiace che non hai trovato utile il post

Dammi un parere

Come posso migliorarlo?

Prodotti consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *