Digiuno intermittente

4
(1)
Immagine di piatto con sveglia per digiuno intermittente

Dopo gli sgarri e gli eccessi tipici delle vacanze estive, è facile che si torni dalle ferie con qualche chilo di troppo. Sono in molti in questo periodo a cercare una dieta adatta alle proprie esigenze, per perdere i chili accumulati e al tempo stesso depurare l’organismo. Tuttavia, non è facile trovare una dieta che soddisfi appieno i propri bisogni e che sia anche semplice da seguire.

Negli ultimi anni, molti hanno deciso di affidarsi al metodo del Digiuno intermittente, una dieta che può rivelarsi molto efficace per perdere peso ma che al tempo stesso può nascondere alcune insidie. Vediamo quindi quali sono i benefici che si possono ottenere applicando il digiuno a intermittenza e quali accortezze bisogna seguire per evitare di compromettere la propria salute.

Digiuno intermittente cos’è?

Immagine di piatto e sveglia per digiuno intermittente

La dieta digiuno intermittente prevede l’assunzione di alimenti all’interno di un ritaglio di tempo che va dalle 6 alle 8 ore. Questo programma dietetico viene chiamato anche “Digiuno intermittente 16 8” proprio per il fatto che permette di mangiare per un periodo di tempo di 8 ore, digiunando durante le rimanenti 16 ore. Visto che si tratta di una dieta piuttosto rigida, gli esperti di nutrizione consigliano di seguirla per un breve periodo che va dai 2 ad un massimo di 5 giorni, in base ai chili che si devono perdere. Ma vediamo ora nel dettaglio come funziona il Digiuno programmato e quali alimenti si possono mangiare.

Digiuno intermittente cosa mangiare?

Immagine di sveglia e pietanze che si possono mangiare durante il digiuno intermittente

Come abbiamo visto, il metodo del digiuno alternato permette di mangiare durante un periodo di tempo di massimo 8 ore. Ma quali alimenti si possono consumare durante questo lasso di tempo? Le pietanze che si possono assumere devono essere ricche di cibi salutari e povere di condimenti. Durante il giorno, si consiglia di consumare almeno una porzione di carboidrati, prediligendo il pane integrale, l’orzo e l’avena. Inoltre, è consigliabile abbondare con la frutta fresca di stagione e con gli ortaggi verdi come il cavolo, gli spinaci, i fagiolini e la rucola. Questo tipo di ortaggi infatti, ha un forte potere saziante e favorisce il rilascio di energia. Inoltre, il pesce, la cerne bianca, la frutta secca e le uova sono alimenti da assumere durante il giorno, in modo da garantire all’organismo la giusta quantità di proteine.

Per insaporire le pietanze, è opportuno limitare i condimenti come l’olio e il sale, sostituendoli con spezie a piacere. Inoltre, come tutte le diete che si rispettino, è d’obbligo rinunciare alle bibite zuccherate, agli alcolici e alle merendine industriali. Queste sono tentazioni da cui stare alla larga durante i giorni in cui si segue la dieta del digiuno 16 8.

Digiuno intermittente benefici

La dieta del digiuno intermittente prevede l’assunzione di alimenti soltanto durante un periodo di tempo limitato. Durante le ore di digiuno invece, deve essere evitato un qualsiasi tipo di spuntino.

Immagine di piatto che si può mangiare durante il digiuno intermittente

Questo schema a intermittenza permette di evitare di assumere calore sul finire della giornata, cosa che accade a chi ha l’abitudine di cenare la sera tardi. Quando si assumono alimenti durante le ore tarde della sera, non si ha il tempo di bruciare le calorie introdotte attraverso il pasto e si finisce con l’accumulare grasso in eccesso. Il primo beneficio derivante da questa dieta quindi è quello di perdere peso, eliminando il tessuto adiposo in eccesso.

Inoltre, secondo alcune ricerche scientifiche pubblicate sulla nota rivista medica New England Journal of Medicine, questo programma dietetico favorisce la preservazione dello stato di salute cellulare, la corretta regolazione della glicemia e migliora la resistenza allo stress e alle malattie. Offre anche il benefico di ridurre la pressione sanguigna, i livelli di lipidi nel sangue e di stabilizzare la frequenza cardiaca.

Molti si chiedono se questa dieta presenti anche alcune controindicazioni. Scopriamolo insieme nel prossimo paragrafo!

Digiuno intermittente controindicazioni

Visto che si tratta di un programma alimentare ferreo, non si può affermare che sia adatto a tutti. Soltanto persone adulte in ottimo stato di salute possono seguire la dieta del digiuno a intermittenza senza riscontrare effetti collaterali gravi. Gli adulti in salute potrebbero al massimo provare una sensazione di nausea, stanchezza e spossatezza durante le ore del digiuno. Questa dieta invece è assolutamente sconsigliata a tutti i soggetti che soffrono di disturbi alimentari, diabete, anemia e ipertensione. Inoltre, le donne incinta e in stato di allattamento non dovrebbero seguire questo programma alimentare, che potrebbe mettere a rischio la salute della madre e del figlio.

Infine, vogliamo ricordarti che si tratta di una dieta che deve avere un inizio e una fine e non deve mai essere seguita oltre al tempo prefissato. Senza porre dei limiti di tempo, si potrebbe arrivare a condizioni di malnutrizione, arrivando a compromettere la propria salute e il benessere generale dell’organismo.

Quindi, come nel caso di ogni dieta, ti consigliamo di farti seguire da un esperto nel settore della nutrizione, in modo da stabilire un programma alimentare adatto alle tue esigenze personali. Solo in questo modo, potrai ottenere i risultati sperati, tutelando al meglio la tua salute!

 

Quanto ti è stato utile questo post?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto 4 / 5. Conto voti: 1

Nessun voto. Vota per primo!

Visto che hai trovato utile il post ...

Seguici sui social!

Ci dispiace che non hai trovato utile il post

Dammi un parere

Come posso migliorarlo?

Prodotti consigliati

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy